Il nuovo capolavoro della “Respawn Entertaiment“, firmato “Electronic Arts“, si presenta subito come un “FPS” di puro successo.

Premettendo che non ho intenzione di parlare del primo, poiché ci giocai solo un’ ora e poi sono qui per parlare del secondo, per cui zitti e leggete.

La campagna: Beh, come tutti i “big” ormai non si sprecano a fare due o tre cazzo di missioni in più e questo non lo capisco, sono io l’unico stronzo a cui piacciono ancora le lunghe campagne ben riuscite?

Andiamo avanti, come al solito il giocatore veste i panni dell’ultima ruota del carro, un misero fante da sbarco, durante una guerra tra due fazioni: I cattivi e i buoni. La tua ambizione però è diventare un pilota di “Titan“, i piloti sono considerati classi d’élite. Per questo addestramento che inizi a fare fin da subito, ti seguirà il colonnello…o capitano…o quello che cazzo è, insomma uno stronzo in divisa.

Il tuo addestramento però (guarda caso) non fa in tempo a finire, che vieni già mandato in missione. Ancora come fante.

Ecco che giunto su “Typhoon”, il pianeta dove si svolge tutta la storia, sei già nella merda fino al collo, circondato da fetenti che mettono a dura prova le tue esperienze di gioco. Va beh confiderò nel fatto che a qualcuno la campagna interessi ancora, per cui non rovinerò troppo la suspence, dal momento che è stata considerata un capolavoro non solo da me. Concluderò questa parte dicendo che, presto diventi un pilota e ti viene assegnato un “Titan”, il vostro scopo è quello di impedire il prelievo di un’arma in grado di distruggere pianeti. Mai sentita eh? Cazzo gli argomenti sono sempre quelli.

Veniamo agli aspetti tecnici:

Il sistema dinamico del pilota è qualcosa di veramente strabiliante. Durante la corsa è la camminata, è quello di un normalissimo “FPS“, ma con le innumerevoli abilità e i vari sistemi tecnologici possedute dai kit pilota, si possono fare diverse cose interessanti, come camminare sui muri ad esempio, o fare scivolate lunghe diversi metri. Come FPS ha un’enorme bisogno di essere un tutt’uno con l’ambiente circostante e fino ad ora questo è quello che più si avvicina. “RagDoll” è sufficientemente curato al punto di non essere ne fastidioso, ne brutto da vedersi.

La “I.A.” non è il massimo ma, cazzo, meglio per il giocatore, cosi ci sono più modi originali per scatenare un cazzo di casino. La grafica è bella, già vista nei nuovi “Kill Zone“, con strutture e mappe del Multy-player simili ai vari COD.

Non ho detto “COD” a caso, perché per farvela breve: i creatori di “TitanFall 2″ sono riusciti a fare quello che gli ormai patetici COD hanno realizzato (forse) dopo 6 anni di espansioni e nuove uscite. Poi chiunque definisca ancora COD come uno “sparatutto” forse non ha mai visto i vari: “Quake, Painkiller, Unreal o Doom”. Questo nuovo capitolo premiato al “Game Critic Awards” come una delle migliori uscite 2016, ci offre un mix di azione e divertimento allo stato puro, cazzo sei sempre in movimento, veloce rapido, salti e corri sui muri per poi fare un delirio.

Concluderò dicendo due cose sul Multy-Player:

Il primo aspetto bello è che pochi colpi e sei morto, dopotutto i veri FPS ti devono mettere nelle condizioni surreali di scatenare il caos, senza però lasciarti troppo margine, altrimenti che cazzo di gamer sei? Se ti da fastidio, c’è sempre “Infinite Warfare” in saldo…

Molte modalità di gioco, da cattura la bandiera a “deathmatch” per poi arrivare anche a caccia alle taglie piuttosto che “Colosseo”, una novità che vede lo scontro a round tra due Titan. Aspetto un po’ negativo è che i Titan, si possono, si personalizzare ma con elementi standard preimpostati. Non ci sono quei duemila svarioni che sarebbe figo fare sul proprio “Titan”, al fine di renderlo unico. Si sono un ramarro e voglio avere il mio Titan diverso da quello degli altri. Un altro aspetto negativo dei Titan è che sono un pelino lenti nei movimenti ma se li sai usare bene, ti fai dei numeri bestiali. Questo è quanto, in conclusione vi dirò che non è nulla che non abbiate mai visto però è qualcosa che vale SICURAMENTE la pena di prendere.

Jack The Ripper

Jack The Ripper

Sono la peggiore cosa che vi possa capitare. Avete presente quei soggetti nati per sbaglio durante un incantesimo di stregoneria nera? Ecco, non avete capito un cazzo e siete completamente fuori strada...CONTINUA...